ESPERIMENTI = HAIKU VIDEO – Lo realizzo in 5′ – 7′ – 5′

Riccardo Calabrò

In quei giorni mi avevano rubato la bici e avevo recuperato le riprese della camera di sorveglianza che inchiodavano il ladro. Nel frattempo ci era stato chiesto di realizzare un haiku, un breve componimento poetico. Non dovevamo, però, usare le parole per realizzarlo ma il mezzo video. Un’inquadratura da 5 secondi, una da 7 e un’altra da 5. Una buona occasione per riutilizzare le riprese del furto, materiale troppo ghiotto per andare sprecato.

Quello che vedrai è un instant video che dietro l’apparente provocazione è un piccolo pensiero sul nostro linguaggio. Sui vestiti indossati da una parola, che a seconda dei contesti può apparire ora un verbo sgraziato, ora un insulto volgare ma anche un bizzarro nome proprio.

 

Guarda il video  

 

 

> TORNA all’INDICE  > TORNA alla HOME