Il mio progetto finale

Chiara Bettoli

 

Nuvole, la forma delle parole è un sito su cui è possibile dare la propria definizione di parole della lingua italiana. Su uno schermo blu cobalto comparirà ogni settimana, in bianco, una parola con una casella di inserimento per definirla, con un massimo di dieci parole.

Per iniziare, l’utente dovrà registrarsi con data e luogo di nascita, sesso e titolo di studio, lasciando un indirizzo e-mail se desidera iscriversi alla newsletter che lo aggiorni puntualmente sulla parola della settimana.

 

Le persone si troveranno così a dare una propria forma alle parole, come quando in una nuvola riconoscono una figura familiare e fugace.

Al termine della settimana comparirà una nuova parola da definire e si potranno raccogliere dati su quella della settimana precedente.

In una sezione dedicata comparirà un’immagine a forma di nuvola, contenente le parole più utilizzate dai partecipanti nelle loro definizioni. Quelle più grandi saranno quelle più ricorrenti e tutte formeranno una vera e propria nuvola di parole. Cliccando sulla nuvola apparirà la lista di tutte le definizioni, di tutti gli utenti, in forma anonima o, a scelta, con il nome fornito durante la registrazione. Codificando le risposte sarà possibile anche raccogliere dati sul tipo di definizioni rilasciate dalle diverse categorie di persone.

 

Ogni utente avrà una pagina personale dove si formerà, man mano, un dizionario con tutte le definizioni date settimana dopo settimana che, se desidera, potrà rendere visibili a tutti.

Le interazioni immaginabili tra utenti e definizioni sono infinite, online e offline. Si può pensare di creare giochi, in cui i partecipanti si divertano ad associare le parole alle definizioni degli altri oppure a confrontare le proprie con altre simili o opposte.