Anatomia di te

Vittoria Bernini

Mi sono innamorata

visceralmente

del tuo corpo nudo

Spigoloso e poi morbido

Fragile, avvolgente

impaziente

Le tue vene azzurre

quasi blu, le dita sottili

e nodose, i tratti duri

veri e sinceri

La linea delle anche

da seguire con le labbra,

i capelli avvolti tra le mie dita

profumano di casa

E la tua pelle

neve sulla punta della lingua

mi rende felice

come una bimba.