IL GIARDINO BIANCO

Martina Pastori

L’ho scritto senza un perché, in un giorno di noia, ricamando su una leggenda di montagna. Spero che qualcuno possa leggerlo; in un giorno di noia, magari, senza annoiarsi troppo, e senza un perché.