Centennial

Clarissa Ciano

È inutile, tanto non cambierà mai nulla.

Quante volte abbiamo sentito questa frase pronunciata durante i pranzi di famiglia, in cui lo zio dalla discutibile fede politica tentava di distruggere la nostra voglia di cambiamento? O l’ha pronunciata la nostra amica che non ha mai ritirato la sua tessera elettorale?

Questa frase mi è entrata nella testa e ha risvegliato il mio Maggot – il vermicello che incarnava la voce della ragione in La Sposa Cadavere. Così ho rispolverato la mia anima da manifestante, che non si era mai spenta, ed è nato il progetto Centennial al grido di “si – può – fare!”

Centennial è progetto giornalistico che racconta le storie di giovani attivisti della Generazione Z, filtrate dal mio sguardo da Millennial. Non ci sono imposizioni, giudizi o scontri ma solo la voglia di creare un dialogo aperto in cui mettere in discussione ciò che non ci rispecchia e che vogliamo cambiare. È una rivoluzione che non grida ma risuona in tutto il mondo. È una lotta che parte da piccoli gesti e disegna l’itinerario del cambiamento.

Si inizia dalla Siria, grazie agli account di Muhammad Najem che ci raccontano la guerra nel suo Paese con onestà e trasparenza, ci si sposta in Inghilterra dove la determinazione di Amika George ha creato la campagna #Freeperiods, e si arriva in America dove Emma Gonzalez lotta contro le lobby delle armi. Questi sono solo alcuni dei nomi che animano le pagine virtuali della pubblicazione Centennial su Medium.

In questo viaggio non mi sono separata dalle mie origini sabaude che trionfano attraverso le testimonianze di giovani attivisti torinesi, che raccontano la loro voglia di cambiamento con delle live stream sul canale Twitch del progetto.

Per non perderci lungo la strada che porta al cambiamento abbiamo bisogno di una mappa. La cartina di Centennial è un account Instagram che si colora di sfumature pastello, per dar voce non solo agli attivisti ma anche alla loro lingua. L’account Instagram diventa un piccolo dizionario che spiega i modi di dire della Generazione Z che diventano i titoli degli articoli pubblicati su Medium.

Centennial è la colonna sonora del viaggio verso il cambiamento ed è cantata dalle voci di giovani visionari.