Viola Ugazio College Digital 2018-2020

Se fossi stata abbastanza snodata avrei fatto la ballerina di mestiere, poi ho scoperto un nuovo palcoscenico: il digitale. Ora danzo con le dita sulla tastiera per conquistare i social network.

Ho seguito la comunicazione online e offline e l'attività di ufficio stampa per artisti emergenti e festival di musica indipendente e sto dando vita a un manuale di letteratura su TikTok: TikBook, letteratura in 15 secondi.

Invia un messaggio a Viola Ugazio

Visita il profilo Linkedin di Viola Ugazio

Visita il sito di Viola Ugazio

Data di Nascita: 20.05.1998

Luogo di Residenza: Torino

Curriculum Vitae

Viola Ugazio - Tutti i contenuti

  • TikBook è un manuale di letteratura che prende vita su TikTok, il social media più utilizzato dalla Generazione Z. Durante il lockdown si è vista la sua potenza come piattaforma di scambio di opinioni, espressione di movimenti di protesta e condivisione di conoscenze di ogni tipo. 

    Mentre diventavano popolari su TikTok, gli stessi ragazzi cercavano di proseguire l’anno scolastico online. I più fortunati hanno avuto docenti che si sono prodigati per offrire più materiale, alternative e sostegno possibile, altri, invece, hanno dovuto cavarsela da soli.

    L’idea di TikBook nasce in questo contesto: un momento di passaggio dall’istruzione tradizionale alla didattica a distanza che ha come protagonisti i più giovani e le loro nuove esigenze. L’immedesimazione, l’apprendimento attivo e l’uso della creatività digitale sono tra queste. L’obiettivo di TikBook è soddisfarle, insieme agli insegnanti delle materie umanistiche, e creare un punto di incontro tra video da 15 secondi e più di 15 secoli di letteratura.

  • Strategia digitale e di comunicazione per il progetto TikBook, letteratura in 15 secondi.

  • Ho collaborato a questo concept di campagna per il bando del Mibact Viaggio in Italia. Attraverso la scoperta delle case più belle del Paese, con uno spot e campagne social su Instagram e TikTok, vuole valorizzare il turismo nei borghi.

  • Sono tra i curatori della comunicazione social del rapper emergente Rumo. L'artista non si mostra mai, se non attraverso un pupazzo che anima in stop motion e vive attraverso i suoi canali social, ma anche nel mondo reale con azioni di guerrilla marketing.

    Per scoprire qualcosa di più su Rumo e il suo mondo, ecco il suo profilo Instagram.

  • Durante il Festival di Sanremo abbiamo monitorato il live tweeting per analizzare il sentiment degli spettatori. Mi sono occupata della prima serata del 4 febbraio, della ricostruzione della reputation di Levante e di Rita Pavone e della proiezione di identità del fedelissimo.

  • Way TOo Holden è una mappa di Torino pensata per i nuovi studenti della Scuola Holden, infatti consiglia luoghi interessanti inerenti alle discipline di Academy e ai college di Original. È stata realizzata dal corso Digital II e io ho curato le parti di Serialità, Instabilità, Sequenze e Linguaggi.

  • Ho collaborato all'ideazione del concept di The Swipe, un magazine online che approfondisce gli argomenti scolastici con riferimenti all’immaginario della Gen Z. Mi sono occupata in particolare dell'analisi del target, dei contenuti per il canale Instagram e della scrittura di tre esempi di articolo.

  • Alcuni lavori di grafica che ho realizzato con Adobe Illustrator e InDesign.