Giorgia Dughetti - Tutti i contenuti

  • Durante il primo anno alla Scuola Holden, ho ideato il format di un podcast.
    Si chiama Bel paese e parla della vita nella provincia italiana.
    Se l’unità di misura dell’Italia è il paese, qual è l’unità di misura del paese? Il bar. Il podcast racconta quello che succede nel tipico bar di provincia, frequentatissimo, attraverso gli occhi di un forestiero.
    L’obiettivo è abbattere l’idea di provincialismo gretto, che senz’altro esiste, ma è compensato da molti altri valori, come l’intensità delle relazioni.
    Si può mettere in dubbio la superiorità della vita in una grande metropoli?

    Al secondo anno, in collaborazione con Radio24, abbiamo sviluppato un podcast come progetto di classe, che tratta alcuni aspetti della generazione dei Millennials.
    La mia puntata riprende, in formato ridotto, le tematiche principali del format Bel paese. Nello specifico, il mio viaggio e il mio racconto della provincia è partito da Bobbio, il paese di origine di mio nonno in provincia di Piacenza, che nel 2019 è stato eletto il Borgo più bello d'Italia.

  • Nel contesto della Scuola Holden, mi è stato affidato come caso di studio la piattaforma di pagamenti online Satispay.
    Dopo averla inizialmente osservata e studiata, ho ideato una campagna di comunicazione di sei mesi, che aveva l’obiettivo di avvicinare nuovi target, tra cui i Millennials e le nicchie etniche.
    Ho proposto degli ipotetici testimonial e una serie di iniziative, come l’account familiare e la collaborazione con alcuni Festival musicali estivi.

  • In collaborazione con la Scuola Holden, ho preso parte a un’operazione di archivio, che, attraverso dei testi, racconta i prodotti storici del brand Kartell. 
    Il prodotto finale, realizzato in occasione dei vent’anni del Museo Kartell, s’intitola Materiale / Immateriale ed è stato pensato come una guida di accompagnamento per la visita al museo.
    Il mio testo inserisce la sedia Dr. Glob nel periodo di riferimento, i contraddittori ma indimenticabili anni Ottanta.

  • Scrivo filastrocche in rima per bambini con l'obiettivo di proporre spunti di riflessione mantenendo, però, un tono di voce giocoso, in modo che siano piacevoli anche per un lettore adulto.
    Nella storia, inserisco spesso prodotti eno-gastronomici, tipici della mia zona, per omaggiare la loro bontà e unicità. Trasformo, quindi, l’idea in un’operazione di branded content.

  • Un'operazione di ri-sentimento. Un brand radiofonico che restaura il nostro passato.

    Sito ufficiale

    Instagram